Commenta

Tentano di rubare liquori al ‘Di Più’: in manette un minorenne

Con l’accusa di rapina ai danni di un supermercato di Crema, ieri – 4 marzo – i carabinieri del nucleo Radiomobile hanno cinto le manette ai polsi di un minorenne. Il ragazzo, di origine albanese e poco più che quindicenne, è ora agli arresti domiciliari presso l’abitazione della madre, residente in un paese del territorio cremasco.

BOTTIGLIE – La chiamata di segnalazione è giunta in caserma attorno alle ore 17 del 4 marzo. Il direttore del supermercato Di Più di viale De Gasperi ha lanciato una richiesta di intervento alle forze dell’ordine segnalando di aver sorpreso un gruppo di minorenni di origine straniera mentre tentavano di rubare alcune bottiglie di alcolici.

AGGRESSIONE – Proprio mentre i carabinieri si stavano dirigendo sul posto, i quattro ragazzini, a viso scoperto, hanno tentato di darsi alla fuga colpendo alcune commesse al volto con le bottiglie trafugate e con degli ombrelli che avevano con sé. Le donne sono state portate all’Ospedale per i traumi riportati, ritenuti guaribili in 10 giorni, e quindi dimesse.

FUGA – Tre dei quattro ragazzini sono riusciti a dileguarsi, mentre il quarto è stato bloccato grazie all’intervento del direttore del supermercato. La refurtiva – una decina di bottiglie di liquori del valore totale di circa 150 euro – è stata abbandonata durante le fuga. Nonostante le ricerche, i complici del ragazzino arrestato non sono ancora stati trovati, ma i militari dell’Arma confidano di riuscire ad identificarli nelle prossime ore.

CONTROLLI – Intanto forze dell’ordine intesificheranno i controlli in loco anche con l’ausilio del carabiniere di quartiere. Come spiega Giancarlo Carraro, capitano della Compagnia dei Carabinieri di Crema, “Grazie ai contatti intrapresi nei mesi scorsi con tutti i responsabili dei centri commerciali e dei supermercati del Cremasco, tesi a sensibilizzarli a mantenere un’efficace collaborazione reciproca proprio per sventare e prevenire simili eventi criminosi, la risposta è stata puntuale e l’esito sicuramente positivo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti