Commenta

Crema, piace a tutti il week end subbuteistico

(Foto © Fotoclub Ombriano – Mognetti Pietro)

Sgranchite per bene le dita, oltre 100 giovani e moltissimi adulti tra sabato e domenica si sono cimentati con il Subbuteo. L’iniziativa si è svolta presso il centro commerciale Gran Rondò, e ha favorito un nuovo punto di incontro tra nuove e vecchie generazioni. “I ragazzi sono stati affascinati dal Subbuteo – ha commentato Maurizio Brillantino, vicepresidente del Subbuteo Club Stradivari – e molti genitori ci hanno chiesto informazioni per corsi, gare e allenamenti: speriamo di poter inaugurare una sezione cremasca molto presto”.

Mentre sabato il centro commerciale Gran Rondò ha ospitato gli eventi promozionali, domenica è stata la volta della giornata di campionato. Hanno partecipato giocatori della rappresentativa di Cremona, di Milano, Pavia e Brescia. Test di qualificazione superati dai cremonesi Gaetano e Carlo Ciraolo e Maurizio Brillantino. Nulla da fare per il resto Club Stradivari, che comunque ha visto la possibilità di imporsi nel torneo Cadetti, riservato agli esclusi del tabellone principale. Nella finale Ciraolo è stato sconfitto da Alex Iorio, che ha fatto valere la propria supremazia. Nel tabellone Cadetti Gianmaria Lena del Biella ’91 ha conquistato il titolo battendo Luca Pessini dei Flickers Milano. Il riconoscimento patrocinato da Crema Città Europea dello Sport 2016 è andato a Rocco Morganelli, Giovane Promessa del calciotavolo nazionale.

“Visto il successo dell’iniziativa – spiega l’ufficio Stampa di Crema città europea dello sport – il Subbuteo Club Stradivari si sta già impegnando per organizzare un punto di ritrovo settimanale anche per i tanti appassionati di Crema, coordinato da Marcello Di Dio: chissà che sullo slancio del Weekend Subbuteistico non si possa davvero raggiungere questo obiettivo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti