Cultura
Commenta

Torna a Crema il quadro dedicato a Francesco Agello

Nella foto, Cappelli, Bonaldi, Scarioni, Duse, Colella, Concordati, Dionigi.

Dopo tanto peregrinare, il quadro dedicato a Francesco Agello “torna” a casa. Realizzato dall’artista Roberto ‘Bob’ Scarioni – il pittore delle forchette – troverà casa al museo civico di piazza Winifred Terni de’ Gregory, nella sala dedicata al recordman cremasco.
La consegna è avvenuta ieri – 1 marzo – alla presenza del sindaco Stefania Bonaldi, del primo cittadino e della referente della Pro Loco di Casalpusterlengo – rispettivamente Gianfranco Concordati e Marilena Colella – Giulia Duse (nipote di Agello), del giornalista Francesco Dionigi, Roberto Scarioni e Vincenzo Cappelli, presidente del Consiglio comunale di Crema.
Il quadro approda a Crema dopo aver seguito le varie tappe della mostra dedicata ad Agello: “Abbiamo pensato di riportare il quadro dov’era destinato inizialmente”, ha spiegato Dionigi, organizzatore dell’esposizione. L’opera torna a Crema a testimoniare la “comunanza d’affetti” per Agello, nato a Casalpusterlengo ma vissuto a Crema, ha ricordato il sindaco Bonaldi, recordman imbattuto sula velocità raggiunta in idrovolante nel 1934.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti