Cronaca
Commenta

“M’illumino di
meno”, anche Spino
aderisce all’iniziativa

Anche quest’anno il Comune di Spino d’Adda parteciperà a M’illumino di meno, l’iniziativa del 19 febbraio – conosciuta come giornata italiana del risparmio energetico – ideata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar. “Tutti – spiega il sindaco, Paolo Riccaboni – siamo inviati ad aderire al simbolico silenzio, in nome della sostenibilità. Come? Spegnendo vie, aule, uffici, vetrine, abitazioni”.

Tre le iniziative che l’amministrazione intraprenderà: di sera verrà spenta l’illuminazione pubblica in alcune aree del paese; verranno sensibilizzati tutti gli edifici comunali; il primo cittadino visiterà visiterò personalmente le classi quinte della nostra primaria nel corso della mattinata per sensibilizzare gli alunni, portando in omaggio una candela da portare a casa.
Dieci, invece, le regole inserite nel programma del “silenzio energetico”:
1. spegnere le luci quando non servono;
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici;
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria;
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola;
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre;
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria;
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne;
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni;
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni;
10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti