Commenta

Il coro degli alpini
in concerto per
La Tartaruga onlus

Nella foto, Michele Gennuso e Mariangela Savoia.

Mancano meno di 10 giorni al concerto di beneficienza del coro alpino Le due valli, previsto sabato 23 gennaio alle ore 21 presso l’auditorium Bruno Manenti. “È l’arte che va incontro al volontariato – ha commentato Mariangela Savoia, presidente dell’associazione La Tartaruga onlus – un’occasione per raccogliere fondi per le nostre attività di supporto psicofisico ai pazienti, si terapeutica artistica, di fisioterapia e di sostegno ai care giver”.

Come spiega Michele Gennuso, ex presidente dell’associazione, “la proposta di questo concerto è venuta da un nostro paziente. Il coro si è mostrato molto disponibile e questo per noi è importante, perché è grazie ad iniziative come queste che riusciamo a trovare i fondi necessari a portare avanti le nostre attività. Nel giro di pochi anni l’utenza è cresciuta: ora siamo sul centinaio di pazienti. Dobbiamo allargare il ventaglio delle proposte, ma per far questo servono risorse”. Per la partecipazione al concerto è richiesto un contributo minimo di 5 euro.

Anche per quest’anno La Tartaruga – che ad oggi si avvale della palestra del presidio di via Zurla – manterrà le attività di fisioterapia; molto probabile l’inserimento di due nuovi servizi, quello di logopedia e di terapeutica occupazionale. Proseguirà inoltre la collaborazione con la scuola di fisioterapia dell’Università di Brescia, dove due studenti, nel 2015, hanno presentato una tesi di laurea fondata su una nuova scala che permette di valutare deambulazione e postura specificatamente per i malati di Parkinson. Tra i sogni dell’associazione, la pubblicazione di questo lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti