Commenta

Ex Tribunale, a
breve il bando per
nuovi insediamenti

Nella foto, l’immobile di via Macallé.

“L’obiettivo è puntare, entro l’anno corrente, ad un riutilizzo dell’immobile, non essendovi alcuna intenzione di abbandonare l’area e lo stabile al degrado”. È quanto afferma il sindaco, Stefania Bonaldi, in merito alla struttura che ospitava l’ex Tribunale di Crema, rispetto al quale la giunta intende emettere un bando esplorativo.

IL BANDO – Primo passo per la valorizzazione dell’immobile è sondare l’interesse che suscita. A tal proposito la giunta ha assunto un atto di indirizzo che prevede l’emissione di un bando esplorativo, al quale potranno partecipare enti pubblici, soggetti privati ed operatori economici, interessati a presentare la propria candidatura per l’acquisto o la locazione in toto o in parte del complesso immobiliare.

L’IMMOBILE – Realizzato nel corso degli anni ’80, l’immobile sito in via Macallé ha ospitato fino al 2012 l’ex Tribunale di Crema, soppresso dal decreto legislativo n. 155 del 7 settembre 2012. Secondo l’amministrazione, “la posizione strategica, di fianco all’ospedale cittadino, costituisce un primo elemento di grande appetibilità dell’immobile, unitamente ad una posizione semicentrale in città e lungo un asse viario importante”.

PRECEDENTI – A seguito dello smantellamento, la giunta ha compiuto indagini per trasformarlo nel Polo della sicurezza, con l’insediamento di Guardia di finanza e Polizia di Stato; operazione impraticabile per dimensioni e costo d’esercizio. Aveva avanzato interesse la ditta Fresenius, con un progetto che prevedeva l’insediamento di un centro di dialisi coordinato dall’Ospedale Maggiore: questione sottoposta all’assessorato regionale alla Sanità, che non ha mai risposto alle richieste formali del Comune.

NUOVA VITA – Si arriva così ai giorni nostri, dove si rende “necessario affrontare e risolvere il tema del futuro dell’immobile – spiega il sindaco – che se resta com’è è condannato al deperimento. Il nostro intento  è quello di concludere a breve questo percorso finalizzato a dare nuova vita a questo stabile,  nell’interesse del comune e della città, tenendo conto di una posizione assolutamente strategica ed interessante. Non nascondo peraltro che informalmente alcune manifestazioni di interesse ci sono già pervenute. Ora il bando intende acquisirle con trasparenza ed ufficialità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti