Commenta

Cercavano clienti minorenni
davanti all’oratorio di Soresina:
in manette quattro spacciatori

L’operazione, condotta dai Carabinieri della stazione di Soresina supportati dal Radiomobile di Cremona, è scattata in seguito ad alcune segnalazioni da parte dei genitori dei giovani che frequentavano l’oratorio, i quali si erano insospettiti da questo strano andirivieni.

I soggetti che si occupavano di ‘adescare’ i ragazzini e di portarli nella casa in cui avvenivano le compravendite erano due, piuttosto giovani anche loro: un minorenne e L.L. classe 1996, italiani e residenti a Soresina. Entrambi giovani e quindi facilitati nell’entrare in contatto con i giovanissimi. Dopo una serie di appostamenti, i due sono stati fermati e perquisiti dai carabinieri, che gli hanno trovato addosso dei panetti di hashish per un totale di 330 grammi. Ne è seguita poi la perquisizione dell’abitazione, dove risiedeva una coppia: C.P., classe 1980, casalinga nubile, e B.m.J. classe 1991, entrambi italiani. Qui è stata trovata altre droga: marijuana e cocaina.

Le sostanze sequestrate

“Si presume che la vendita di hashish servisse per procurarsi i fondi per acquistare poi l’altra droga” spiega il luogotenente Angelo Foglia. “I quattro sono stati arrestati. In particolare i due uomini maggiorenni sono stati condotti in carcere, mentre la donna e il minorenne sono ai domiciliari (quest’ultimo affidato alle cure dei genitori)”. Sono inoltre stati allertati il pm Emma Vizzù del Tribunale dei Minori di Brescia e il pm Laura Patelli del tribunale di Cremona.

“Oltre ai 4 arresti, abbiamo denunciato 2 soggetti a piede libero, mentre diversi altri minori sono stati segnalati come assuntori” conclude Foglia.

Laura Bosio

© RIPRODUZIONE RISERVATA


© Riproduzione riservata
Commenti