Commenta

Ferrovie dello Stato,
la Camera approva
unanime l’emendamento

Nella foto, il risultato della votazione.

“Il Parlamento si è riappropriato della sua funzione di controllo e indirizzo politico riguardo al futuro di una delle più importanti aziende del Paese”. È quanto afferma Franco Bordo, deputato di Sinistra, ecologia e libertà, in merito all’approvazione dell’emendamento (di cui è primo firmatario) relativo alla privatizzazione di Ferrovie dello Stato.

“L’emendamento – spiega l’onorevole cremasco – impegna il Ministero dell’Economia e delle Finanze, nel caso in cui il Governo intenda procedere all’alienazione di quote o di aumento di capitale riservato al mercato del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane S.p.a., a presentare preventiva relazione al Parlamento che evidenzi in modo puntuale l’impatto economico, industriale ed occupazionale derivante dalla privatizzazione”. L’atto, presentato e votato nell’ambito di approvazione della Legge di Stabilità alla Camera, ha ricevuto parere positivo all’unanimità.
“Credo che questo emendamento possa rappresentare un buon argine ad una affrettata privatizzazione – conclude Bordo – ricca di incognite sotto il profilo economico, occupazionale, tariffario e della qualità del servizio da rendere ai cittadini, pendolari in primis”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti