Ultim'ora
Commenta

“Vendita Lgh ad A2A”,
mercoledì 16 dicembre
l’assemblea pubblica

È stata fissata a mercoledì 16 dicembre la data dell’assemblea pubblica riguardante La vendita di Lgh ad A2A. Organizzata in collaborazione tra la federazione cremasca di Rifondazione Comunista e il comitato L’altra Europa, si terrà presso la sala Pertini della sede Cgil di Crema – in via Carlo Urbino – alle ore 21.

Interverranno all’incontro: Giampiero Carotti del comitato Acqua pubblica Cremona; Rocco Albano del comitato cremasco L’altra Europa; Serena Andrea del partito della Rifondazione Comunista Cremasco e che consigliere di maggioranza a Pianengo. Numerosi i temi che verranno trattati: “come spegnere inceneritori inquinanti ed impedirne la costruzione di nuovi; garantire che non venga staccato il riscaldamento a fasce deboli; tutelare lavoratori che non avranno più un interlocutore istituzionale; spingere verso i rifiuti zero quando contrasta operazioni speculative; impedire investimenti azzardati che ricadranno sulle bollette di tutti; impedire che sui rifiuti si insinui la malavita e operazioni clientelari”.

Secondo gli organizzatori – che nel merito della questione si sono pronunciati molto duramente – sono numerose le ricadute negative dell’acquisizione del 51% delle quote di Lgh da parte di A2A: “i Comuni perderanno ogni controllo e indirizzo sulla società, i cittadini perderanno l’accessibilità garantita ai servizi e la tutela ambientale non sarà una priorità, lo sarà il profitto. Inoltre, le tariffe saliranno e andranno a ingrassare i soliti noti, mentre i lavoratori vedranno intaccati i loro diritti e retribuzioni ed un bene comune, che gestisce servizi essenziali, diverrà un titolo di borsa”. Ricadute che avranno ampio risalto ed approfondimento all’interno della serata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti