Politica
Commenta

Spino, gestione del
campo sportivo: “proroga
alla Spinese Oratorio”

SPINO D’ADDA – “Nelle nostre intenzioni la gestione verrà prorogata per cinque anni alla Usd Spinese Oratorio, accogliendo tutte le richieste della società, molto migliorative rispetto alle precedenti”. Così Paolo Riccaboni e Luca Rossini – rispettivamente sindaco ed assessore di Spino d’Adda – in merito alla gestione del centro sportivo locale.

A poco meno di una settimana dal passaggio dell’atto in Consiglio comunale, Riccaboni e Rossini firmano un comunicato congiunto in cui riconoscono “l’ottimo lavoro fatto dalla Spinese Oratorio”, che ha permesso di porre tutti i presupposti per “non aumentare le tariffe alle società sportive e agli utenti, come fatto in questi cinque anni”.
Sarà il Comune a farsi carico delle utenze. La gestione del nuovo campo tennis sarà affidata alla Asd Pro Tennis. In contropartita, la società sportiva si impegnerà nella progettazione e realizzazione di copertura, illuminazione e riscaldamento del campo per consentire la pratica del tennis tutto l’anno; scuola tennis; pratica libera per i residenti; progetti per le scuole. Investimenti stimati in 125 mila euro iva esclusa.
“Siamo molto soddisfatti – affermano gli amministratori – l’accordo permetterà di aumentare l’offerta sportiva a Spino senza pesare sulle casse comunali e mantenendo la consueta eccellenza gestionale. Si conferma così la cifra stilistica di Progetto per Spino: opere pubbliche e servizi senza ricorso alla fiscalità. Attendiamo certo il pronunciamento del Consiglio Comunale, ma siamo fiduciosi che le ragioni dello sport spinese verranno accolte all’unanimità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti