2 Commenti

Ex scuola di CL,
Alloni avverte: “pagherà
la comunità di Crema”

Ci sono novità in merito all’ex scuola di CL. Rispetto alla volontà di riscossione coatta di 1 milione di  euro, “la discussione è ancora aperta, ma la Regione non sottovaluta i danni che potrebbero nascere da decisioni affrettate nei confronti del Comune di Crema”. Così Agostino Alloni – consigliere regionale Pd – riferisce in merito alla risposta dell’assessore regionale Valentina Aprea, nell’ambito dell’interrogazione affrontata stamani in Consiglio Regionale.

TAPPE SALIENTI – Riepilogando le tappe salienti della vicenda, Alloni ha messo in risalto alcuni punti fondamentali: “la procedura di individuazione dell’opera scolastica da finanziare avviene in tempi da record: il 26 marzo 2008 il sindaco di centrodestra Bruno Bruttomesso invia un fax a Regione Lombardia; il 28 marzo, due giorni dopo, la Giunta comunale approva uno schema di protocollo con Fondazione Charis e con Regione Lombardia per l’utilizzo di contributi a valere sulla legge regionale 1/2000; nella stessa giornata Regione Lombardia, Comune e Fondazione Charis sottoscrivono lo stesso protocollo. Il tutto avviene con una trasferta a Crema di Regione Lombardia”.

RESPONSABILITÀ – La risposta dell’assessore Aprea non ha comunque convinto il consigliere Pd, che specifica: “l’assessore parla di proposta in discussione, ma a me risulta che ci siano decreti di Regione Lombardia che chiedono già la restituzione, tant’è che sono già stati trattenuti 200 mila euro su contributi che dovevano essere trasferiti al Comune. Il quale ha come unica possibilità di riconoscere il debito fuori bilancio, sforando di fatto il patto di stabilità e mettendo in difficoltà le famiglie cremasche”. Alloni conclude con un appello: “Regione riconosca la propria  responsabilità e attenda che il liquidatore della Charis possa mettere in vendita tutto il patrimonio disponibile, così da recuperare il contributo erogato più di 5 anni fa alla stessa Fondazione”.

Clicca sul link per leggere il testo dell’interrogazione.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mario Bellocchio

    Si potrebbe pagare in crusca con la farina macinata dalle multe in tangenziale.

  • Seba

    Ma perché deve pagare la città di Crema , facciamo pagare solo la setta di CL tanto sono strapieni di soldi no?
    Che vergogna .