Commenta

Facciamo il punto:
parte da Link il nuovo
progetto di orientamento

Nella foto: Mara Cabrini, Elena Pezzotti, Paola Vailati, Veruska Stanga, Michele Gennuso.

“Come da tradizione, Link ha fatto registrare una grande affluenza nei tre giorni di presenza al Multisala Porta Nova (18, 19 e 20 novembre). Molti i complimenti che l’amministrazione e gli organizzatori hanno ricevuto anche quest’anno. In fatto di orientamento scolastico, l’iniziativa si conferma uno degli appuntamenti cremaschi più importanti”. Così Paola Vailati, assessore alla Cultura, ha introdotto la seconda tranche del programma di Link – in partenza martedì 1 dicembre – e un nuovo progetto. Andiamo con ordine.

TRE SERATE – Dopo la tre giorni di promozione scolastica, dedicata agli alunni che dovranno scegliere l’istituto superiore al quale iscriversi, ecco tre momenti di confronto, tutti previsti alle ore 21 in sala dei Ricevimenti, presso il palazzo comunale. Il primo, martedì 1 dicembre: Lasciarli crescere in pace?, con lo psicoterapeuta Alberto Pellai. Il secondo, il 9 dicembre: L’offerta formativa del territorio, come orientarsi, con la psicologa Fernanda Frassi. Il terzo, il 15 dicembre: La scelta della scuola superiore, il ruolo dei genitori, con la psicologa Emanuela Bonelli, consulente del Cross dell’università Cattolica di Milano.

NUOVO PROGETTO – Il 15 dicembre verrà inoltre presentato il progetto Facciamo il punto, nato in collaborazione tra Consultorio diocesano Insieme, polo di neuropsichiatria Il Tubero e Comune di Crema. “L’orientamento scolastico – ha spiegato Elena Pezzotti, psicologa dell’onlus Insieme per la famiglia – è efficace se inquadrato in un progetto che aiuti il ragazzo a sviluppare competenze di scelte di vita. L’obiettivo è focalizzare la riflessione su se stessi, individuando punti di forza e debolezze”. Declinato in azioni, ha aggiunto Mara Cabrini, pedagogista de Il Tubero, “dai questionati che abbiamo somministrato individueremo i ragazzi ancora distanti dalla decisione scolastica. Con l’aiuto dei loro insegnanti, gli daremo la possibilità di approfondire l’orientamento con incontri individuali”.

APPROFONDIMENTO – Realizzato in sinergia con i tre istituti comprensivi del Cremasco, Facciamo il punto incarna il “passo avanti” auspicato dall’amministrazione e dagli organizzatori. Secondo Michele Gennuso, presidente del Consultorio diocesano, “è un’azione integrata che permetterà di dare una risposta variegata, dunque più efficace”. “Stiamo passando dall’orientamento scolastico all’orientamento di vita – ha concluso Veruska Stanga, direttrice del Consultorio – un approccio che permette di avere uno sguardo più attento ad altre difficoltà non sempre connaturate al contesto scolastico”.

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti