Commenta

‘Le tre piramidi’,
operazione antidroga
7 condanne e 3 assoluzioni

L'avvocato Paolo Rossi

Nell’operazione antidroga “Le tre piramidi”, portata a termine nel 2008 dai carabinieri di Crema, erano state arrestate dieci persone, tutti egiziani. Coinvolte anche due donne italiane che erano state denunciate a piede libero. Oggi, a distanza di sette anni, l’iter giudiziario è terminato per tutti, compresi gli ultimi tre che in questi giorni al termine del processo sono stati assolti. Si tratta di tre egiziani, uno dei quali difeso dall’avvocato Paolo Rossi, i cui nomi erano stati fatti da alcuni assuntori, le cui testimonianze, però, non sono state ritenute attendibili dal giudice. All’epoca, proprio in seguito all’arresto, i tre imputati avevano trascorso ciascuno un mese di detenzione in carcere. Condanne tra i due e i cinque anni, invece, per tutti gli altri componenti del gruppo, comparsi nel marzo del 2010 davanti al gup. C’è chi aveva scelto la strada del patteggiamento, chi invece di essere processato con il rito abbreviato. Gli ultimi tre egiziani andati a dibattimento qualche giorno fa hanno portato a casa la sentenza di assoluzione. Per l’accusa, l’operazione dei carabinieri aveva portato alla luce un grosso giro di droga tra cocaina e hashish.

Sara Pizzorni

@ RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti