Cronaca
Commenta

In viaggio dall’America
a Soncino per ritrovare
il fratello scomparso

Dall’America a Soncino per ritrovare il fratello scomparso. E’ la storia, raccontata da “La Nazione”, di John Spoonamore, 82 anni, docente di fisica in pensione del North Carolina, partito dall’America all’Italia per cercare notizie sul fratello Robert, scomparso nelle nuvole dei cieli dell’Isola d’Elba il 5 novembre del 1944. Per trovare testimonianze, John si è rivolto anche al gruppo Air Crash Po di Soncino, composto da appassionati di storia dell’aviazione, per lanciare un appello a chiunque avesse ricordo di un aereo scomparso dai cieli dell’Elba. Il professore ha fatto tappa anche ad Impruneta, in Toscana, dove ha visitato il cimitero degli americani. Suo fratello Robert, 21 anni, sergente, operatore radio dell’aviazione americana, era ad Alesani in Corsica con il suo 486th Bomb Squadron. Quel 5 novembre partì con altri 5 uomini su un aereo per bombardare un ponte a Padova. Era la 57esima spedizione: alla 60esima avrebbe avuto il permesso di tornare a casa. Ma di lui si persero le tracce. Non si seppe più nulla né di Robert, che dopo un anno fu dichiarato morto, né del suo aereo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti