Economia
Commenta

Ex Koch, accordo fatto con VRV
Scongiurati mobilità ed esuberi

Sospiro di sollievo per i 114 dipendenti della Koch. L’azienda di Bagnolo Cremasco è stata venduta alla VRV di Ornago, in Brianza. Dopo la preoccupazione per la possibile chiusura entro fine anno torna dunque il sereno. Tutto resta com’era. Nessun esubero. Nessuna mobilità. Nessuna interruzione nella produzione e un ritorno al passato con la sigla. L’azienda prenderà il nome di Industrie meccaniche, lo stesso che esisteva prima dell’arrivo della multinazionale americana. Grande soddisfazione da parte dei sindacati. “La Koch ha ceduto tutte le azioni alla nuova società, un’azienda solida, familiare, italiana che permetterà rapporti completamenti diversi rispetto alla multinazionale americana” commenta Massimiliano Bosio, sindacalista Cgil. “C’è continuità, tutti i dipendenti rimangono dipendenti anche della nuova società. Per loro non cambierà nulla neanche a livello contrattuale, mantenendo tutte le tutele precedenti al job act.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti