Commenta

La Provincia riprova
a vendere Toscolano
14 milioni per l’ex
sanatorio sul Garda

L’amministrazione provinciale, alle prese con i noti problemi di bilancio, cerca nuovamente di mettere sul mercato l’immobile di Toscolano Maderno, sul lago di Garda, ex sanatorio dalla lunga e travagliata storia, per un valore che sfiora i 14 milioni. Il bando è in pubblicazione in questi giorni; le domande vanno presentate  entro il 21 settembre. La Provincia gestirà in proprio l’auspicata vendita, dopo che l’immobile è stato tolto dal ‘pacchetto’ concordato con Regione e Asl per la dismissione attraverso il fondo immobiliare Eridano, insieme ad altri due complessi immobiliari piuttosto ingombranti: parte degli ex Stalloni a Crema (in parte invece destinati ad usi sociali e per gli uffici Asl)  e la palazzina dello Ster (sede decentrata della Regione) a Cremona. Non è la prima volta che l’ente cerca di alienare l’ex sanatorio, ma nessun tentativo è mai andato a buon fine: ora però quella liquidità è più che mai necessaria, considerati i tagli che lo Stato ha previsto per le Province tra 2015 e 2017, tagli che hanno già cominciato a far sentire i loro drammatici effetti sui servizi: da ultimo, il caso del ragazzino disabile di Casaletto Vaprio che molto probabilmente l’anno prossimo non si vedrà riconosciuta l’assistenza ad personam in classe per mancanza di fondi.

Edificato nei primi del ‘900 e ristrutturato di recente, l’ex hotel Bristol di Toscolano Maderno vanta una superficie complessiva di mq 8.630 di cui mq. 1.164 di area coperta, collocato in un contesto connotato dalla presenza di ville in stile liberty, con un parco animato da essenze di pregio, che si affaccia sul lago di Garda. Una prestigiosa località turistica, frequentata da molti stranieri, dotata di servizi ricettivi e funzionali all’ospitalità. Il complesso si presta quindi per futuri progetti di investimento che riguardano proprio l’attrattività turistica alberghiera. L’immobile messo in vendita dalla Provincia di Cremona (prezzo a base d’asta 13.800.000,00 euro) sarà visitabile dal 31/8/2015 al 4/9/2015, prima dello scadere dell’offerta, concordando con il Settore Patrimonio e Provveditorato data ed ora per un eventuale sopralluogo. La provincia richiede la prenotazione dello stesso telefonando ai numeri 0372/406749 – 0372/406274 – email gestioneimmobili@provincia.cremona

L’asta – pubblico incanto, procedura aperta – sarà tenuta con il metodo delle offerte segrete in aumento rispetto al prezzo posto a base d’asta. L’offerta dovrà pervenire all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) della Provincia di Cremona (sede) – C.so Vittorio Emanuele II° n. 1 7 – 26100 Cremona, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 21/9/2015. Le offerte potranno essere recapitate direttamente o tramite il servizio postale o a mezzo corriere. Gli orari di apertura dell’URP sono: dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 – mercoledì dalle 9.00 alle 16.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla
direttore@cremonaoggi.it

Redazione
via Bastida 16 – 26100 Cremona
redazione@cremaoggi.it

Telefono Centralino
0372 8056

Telefono redazione
0372 805674/805675/805666
Fax 0372 080169

Pubblicità
Tel 0372 8056
pubbli@cremonaoggi.it

Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

Created by Dueper Design