Cronaca
Commenta

Nella ex scuola infanzia aule e mensa
per primaria Sabbioni: 60mila euro

L’amministrazione  comunale di Crema ha approvato il progetto che pianifica interventi tecnici per complessivi 60 mila euro per il recupero del vecchio plesso della ex scuola per l’infanzia di via Cappuccini, trasformandone i locali in spazi funzionali e idonei per la prospiciente scuola primaria dei Sabbioni “Gianni Rodari” che necessita di un urgente ampliamento. Da qualche anno, infatti, la ex scuola per l’infanzia è stata trasferita da Via Cappuccini al plesso dell’housing sociale. I mesi estivi saranno quindi destinati alla sistemazione della pavimentazione, all’adeguamento dei servizi igienici, alla tinteggiatura dell’intero complesso sia internamente che esternamente ed infine al risanamento di alcune pareti colpite da umidità di risalita. Una parte importante dei lavori sarà anche dedicata alla realizzazione di una parte pavimentata nel cortile con rimozione della ghiaia, successiva copertura in getttata di cemento e posa di un tappeto di finitura in materiale da rendere così l’area idonea anche ad attività ludico-sportive in esterni. “Abbiamo pensato questi interventi – spiega il Sindaco Stefania Bonaldi – per ampliare le esigenze della scuola primaria che potrà così ospitare due prime classi in quest’area ed anche la mensa. I lavori dovrebbero concludersi per l’inizio dell’anno scolastico e comunque non oltre il 30 settembre. Questo intervallo di tempo si potrebbe rendere necessario in quanto andremo a riattivare anche l’impianto di riscaldamento, oggi fermo, ed effettuare le successive verifiche di funzionamento”.

“La cifra, il numero e la qualità degli interventi evidenziano il forte impegno dell’Amministrazione per la manutenzione e il miglioramento degli edifici scolastici” sostiene l’assessore ai lavori pubblici Fabio Bergamaschi deciso a investire sull’Istruzione perché, sottolinea, “la scuola, istituzione fondamentale della nostra società, accoglie i bambini dalla più tenera età e li accompagna nella loro crescita”. In tal senso, “pur dovendo fare i conti con i vincoli e le difficoltà derivanti dalla crisi economica, l’Amministrazione – conclude Bonaldi – pone grande attenzione alle tematiche educative e a quelle relative alla qualità e alla sicurezza dei locali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti