Cronaca
Commenta2

Limite dei 70 km orari su tangenziale
Beretta: ‘Portarlo almeno a 90’

Interpellanza di Simone Beretta (Forza Italia) per far luce sulla “ingiusta tassa camuffata” rappresentata dall’autovelox. “Dal giorno di inizio attività dell’autovelox sulla tangenzialina – esordisce il consigliere d’opposizione – sarebbero già 6000 le contravvenzioni rilevate. Questo quello che ho potuto sapere da un consigliere di maggioranza della cui parola non ho motivo di dubitare. A giorni l’amara sorpresa entrerà nelle famiglie di tanti cittadini cremaschi, ingiustamente vessati da una giunta e dal suo sindaco Bonaldi il cui interesse a fare cassa gli ha fatto chiudere gli occhi di fronte ad un limite insopportabile di 70 km orari e difficile da rispettare per  automobilisti e camionisti. Quel limite va portato almeno a 90 km orari, un limite di buon senso per una tangenziale esterna alla città. Se i cittadini sono già sul piede di guerra oggi immaginatevi domani quando si vedranno recapitare le contravvenzioni subite per la mancanza di buon senso di chi ha imposto un limite inaccettabile, insopportabile ed a volte difficilmente applicabile.

“Quel limite di 70 km orari non genera per nulla alcuna sicurezza, anzi potrebbe essere addirittura causa di naturali tamponamenti, quando ad esempio qualcuno che si accorge all’ultimo momento  della presenza del rilevatore del limite di velocità frena di colpo.  Bisogna assolutamente sanare questa ingiustizia rinunciando ad una tassa camuffata che penalizza ingiustamente tanti cittadini. Difficile pensare che un automobilista o un camionista sia così sciocco da non rispettare il limite di velocità imposto decidendo consciamente di pagare una contravvenzione e peggio ancora rischiando il ritiro della patente. E’ il limite dei 70 km all’ora che non va assolutamente bene. E’ un errore al quale dobbiamo porre rimedio e potrebbe essere che diventi possibile una mozione trasversale in consiglio comunale che impegni il sindaco e la giunta a chiedere alla Provincia di modificare quell’ingiusto limite per portarlo a 90 km orari. Non si può pensare di fare cassa in questo modo alleggerendo in continuazione il portafoglio delle nostre famiglie. Vi sono altri modi ed altre scelte politiche per rinunciare a tartassare in continuazione i cittadini ma la maggioranza di centrosinistra di questa città non è nelle condizioni di farlo ed in questi anni ha solo dimostrato di preferire le scorciatoie di un iniquo e forzoso prelievo fiscale portandolo al massimo consentito dalla legge, rispetto invece ad un vero e reale contenimento della spesa pubblica. Se andiamo avanti di questo passo questa amministrazione metterà degli autovelox fissi anche in città, soprattutto, con la logica che sta applicando, sulle strade con il limite di 30 km orari.  Nel frattempo – conclude Beretta – sono a chiedere:
se si confermano  le oltre 6000 sanzioni già rilevate se la giunta non ritenga che il limite di 70 km orari non sia un limite iniquo il cui effetto è solo quello di vessare ingiustamente tanti cittadini ignari ed in buona fede e quindi porvi rimedio;  se la giunta non ritenga quindi di chiedere alla Provincia di portare il limite di velocità almeno a  90 km orari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti