Commenta

Malvezzi e i pendolari
“Treni? Netto miglioramento”

Carlo Malvezzi e l’assessore regionale alla mobilità, Sorte

CREMA –  “Un sistema ferroviario che sta mostrando passi avanti in termini di puntualità, pulizia e sicurezza. Certamente c’è ancora tanto da fare ma basta parlare di caos”. È il commento fatto dal consigliere regionale del Nuovo Centrodestra, Carlo Malvezzi, dopo l’incontro avvenuto presso la stazione di Cremona con i componenti dei Comitati pendolari cremasco e cremonese. “Pur non essendo stato invitato – ha precisato Malvezzi – ho voluto partecipare all’incontro perché interessato nella duplice veste di pendolare e consigliere regionale. Ho fatto presente il netto miglioramento registratosi negli ultimi mesi sulla tratta Mantova-Cremona-Milano: treni nuovi, più puntuali, più puliti e più sicuri. Una valutazione su cui Matteo Casoni, referente del Comitato pendolari cremonese, ha convenuto”.

Capitolo treni diesel. “Ho ribadito ai partecipanti all’incontro che c’è un impegno da parte di Trenord e Regione Lombardia a sostituire i locomotori a diesel sulla tratta Cremona-Brescia appena terminato l’Expo. Procedere prima sarebbe impossibile data la richiesta straordinaria di servizio nel periodo della manifestazione internazionale, durante la quale è previsto l’afflusso di milioni di visitatori”.

Per quanto riguarda poi il periodo di agosto, Malvezzi ha precisato: “Le corse di collegamento più utilizzate dai pendolari vengono confermate, saranno invece sostituite con servizi di autobus il collegamento tra capoluogo e le stazioni intermedie. Non è quindi corretto parlare di tagli al trasporto ma di un cambiamento nella modalità del servizio per consentire al personale di Trenord di svolgere le ferie in un mese dove è nota la minor richiesta di trasporto. Così come, per altro, già avvenuto in passato senza particolari criticità”.

Sul treno dei capoluoghi, l’esponente regionale ribadisce le sue perplessità: “In considerazione del fatto che il recupero di soli 10 minuti sull’intera tratta Mantova-Milano non giustifica la perdita di servizio per i tanti pendolari che utilizzano la tratta per i percorsi intermedi. Da ultimo sulla tratta Cremona-Treviglio permangono criticità sulla qualitàù del materiale rotante e sulla pulizia dei vagoni. Anche in questo caso esiste un impegno preciso di Trenord di sostituire i treni più vecchi dopo il periodo di Expo. Il dato generale sulla puntualità del 92% su tutta la rete lombarda rilevato nella mattinata di oggi testimonia come l’obiettivo di migliorare il servizio non sia una promessa vaga, ma un risultato concreto”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti