Cronaca
Commenta

Agnadello, ruba salumi ma non fa
in tempo a scappare, preso dai CC

AGNADELLO – L’assassino torna sempre sul luogo del delitto. Stavolta il ladro non ha fatto in tempo ad allontanarsi ed è stato subito arrestato, anche se all’appello manca il complice, che invece è fuggito con la refurtiva. Stiamo parlando di un furto avvenuto la scorsa notte ad Agnadello nel salumificio S. Giuseppe di Giovanni Belotti. Poco prima dell’alba due ladri sono entrati nello stabilimento. “Hanno forzato una porta che sta sul retro – ci racconta il proprietario – e poi sono entrati. Hanno riempito alcune borse con i salumi che hanno trovato, salami, coppe e prosciutti per circa un quintale di merce e poi hanno messo le mani nella cassa, dove c’erano 70 euro e poi se ne sono andati”. Ad accorgersi del furto sono stati i primi dipendenti, che sono arrivati sul posto intorno alle 6.30, i quali hanno avvertito il proprietario. Ma poco prima una pattuglia dei carabinieri del radiomobile che stava perlustrando la zona aveva notato e fermato un giovane ucraino che camminava lungo la strada e lo aveva fermato. mentre stava controllando i suoi documenti è arrivata la segnalazione del furto e in tasca al giovane sono stati trovati proprio 70 euro, come la somma sparita dal salumificio. A quel punto l’ucraino, che ha 25 anni, ha ammesso il furto e ha riferito che i salumi erano stati portati via da un suo complice del quale non ha voluto fare il nome. Per lui è scattato l’arresto e a breve sarà sottoposto a processo per direttissima nel tribunale di Cremona. “Non abbiamo sistemi d’allarme né telecamere, ma adesso ci attrezzeremo”, ha concluso il titolare del salumificio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti