Cronaca
Commenta

Pasqua è…
Gli auguri del vescovo

Il vescovo di Crema

CREMA – Il vescovo, sua eccellenza monsignor Oscar Cantoni fa gli auguri pasquali ai cremaschi.

Oggi ci vuole un bel coraggio per fare in modo che gli auguri pasquali non siano parole vuote o di sola circostanza! Senza la fede nel Cristo risorto è impossibile aprirsi alla speranza perché tutto quello che capita,  in questo drammatico momento della storia del mondo, conferma un’altra logica, del tutto diversa.

Non è forse vero che sono in molti oggi ad essere convinti che il male non si può vincere, l’egoismo non si può estirpare dal cuore degli uomini, l’ impegno è inutile, la fraternità è un sogno, la pace è una parola fraudolenta, la giustizia è “il ghigno dei disonesti”?

Eppure c’è Qualcuno che ha attraversato il male, le tenebre, la morte e ne è uscito vincitore per sempre: è il  Signore, crocifisso e risorto. Non ha proclamato la sua vittoria in modo clamoroso, perché questo non è lo stile del Dio cristiano. Non ha nemmeno convinto i suoi uccisori, né si è imposto attraverso grandi miracoli o mediante una manifestazione di forza, ma solo attraverso l’amore umile, offerto ai suoi fratelli, che pur sperimentavano  incredulità, debolezza e fragilità.

Così a chi oggi crede in Cristo risorto e si affida al suo amore,  è dato, come un tempo agli apostoli, di compiere gesti umanamente impossibili, anche se non clamorosi o appariscenti, quali: l’amare i nemici, pregare per coloro che perseguitano,condividere con i più deboli, esercitare le responsabilità a vantaggio degli altri, accogliere i poveri, prendersi cura degli ultimi, riconoscendo in essi la presenza di Gesù, che ci ama così come siamo.

La “prova” della risurrezione del Signore, l’efficacia della vittoria pasquale è constatabile nella testimonianza generosa di coloro che, con la grazia dello Spirito, nonostante fatiche e debolezze, vivono fin da ora con gioia la condizione di risorti, passati cioè da morte a vita nuova.

Auguro a tutti di giungere, anche se a volte attraverso faticosi cammini, a sperimentare la qualità della “vita nuova” che Cristo ci ha conquistato con la sua morte e risurrezione.

+ Oscar Cantoni, vescovo di Crema

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti