Feste e turismo
Commenta1

Festa dell’albero negata
per colpa dell’eclissi

Una fase dell’eclissi, fotografata durante la Festa dell’albero con l’i-Phone adeguatamente protetto

CREMA – Ottima riuscita della Festa dell’albero n.17, organizzata dall’istituto Stanga di Crema e che ha visto la partecipazione di quasi 4000 persone. E l’assenza dei bambini della scuola elementare di S. Pietro. Sembra che i piccoli non siano stati mandati in piazza Duomo a partecipare alla festa perché… era in corso l’eclissi di sole. I bambini, quando sono rientrati alle loro abitazioni senza la tradizionale piantina di primula che gli studenti dello Stanga regalano a tutti gli alunni che arrivano in piazza, hanno dovuto giustificare ai parenti questa mancanza e hanno rivelato che loro alla festa non c’erano proprio andati. E hanno anche detto qual era il motivo che li ha confinati in classe. Sembra che la dirigente scolastica, Maria Cristina Rabbaglio, abbia vietato ai suoi alunni di presenziare alla festa perché era in corso un’eclissi. Il sorprendente diniego era seguito anche da una giustificazione altrettanto incredibile: se guardate il sole quando c’è l’eclissi senza una adeguata protezione, potrete ricavare danni anche permanenti alla retina. Be’, c’è da chiedersi come si fa a guardare il sole senza adeguati filtri. Inoltre, perdersi uno dei fenomeni più spettacolari in natura solo perché non si ha uno strumento idoneo per godere dell’avvenimento, è senz’altro colpa grave. Sarebbe stato sufficiente fare due passi fino al negozio di foto ottica di Giulio Giordano (o altro negozio) per avere a pochi centesimi la necessaria protezione (un foglio trattato per filtrare l’immagine e proteggersi gli occhi)  e non perdersi un fenomeno che si ripeterà solo fra parecchi anni anziché restare confinati in classe. Noi speriamo che la storia non sia vera e che vi siano giustificazioni più consone per la mancata partecipazione alla festa…

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti