Commenta

Travolse e uccise con
il camion una 53enne
a Soncino, assolto

SONCINO – E’ stato assolto dall’accusa di omicidio colposo, Pasquale Lanzieri, napoletano, il camionista che il 9 ottobre del 2012 in pieno centro a Soncino travolse e uccise Carmela Bernardo, 53 anni, della provincia di Catanzaro ma residente a Soncino. Il giudice Pierpaolo Beluzzi non ha evidentemente ravvisato comportamenti irregolari da parte dell’imputato, che a processo era difeso dall’avvocato Luca Genesi. Per il camionista, anche il pm onorario Silvia Manfredi aveva chiesto l’assoluzione. La vittima stava tornando a casa a piedi dal mercato settimanale: era tra via Cesare Battisti e via XXV Aprile e stava uscendo da un vicolo, ma non si è accorta che stava sopraggiungendo il mezzo pesante, che non ha potuto evitarla. Così è finita sotto le ruote del camion adibito al trasporto di frutta di una ditta di Rovato. Il mezzo pesante viaggiava a velocità ridotta e da quanto è emerso a processo, l’imputato non ha violato alcuna regola del codice della strada. La vittima si era infilata tra le ruote centrali del pesante mezzo che si stava fermando allo stop per dare la precedenza. Impossibile per l’autista vedere la donna che era sbucata da un viottolo e, guardando per terra, non si era accorta del camion. La vittima era morta sul colpo. Durante le udienze del processo, ascoltata anche la testimonianza di un giornalista, giunto sul luogo dell’incidente pochi minuto dopo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti