Feste e turismo
Commenta

Carnevale, ultima chiamata
ma il tempo minaccia pioggia

CREMA – Carnevale, ultima chiamata. In questo bizzarro febbraio che sembra prendersela nei weekend con il Gran Carnevale di Crema, domani c’è l’ultima possibilità di vedere i sei grandi carri preparati dalle associazioni che da sempre lavorano e partecipano alla kermesse regionale. Tutti con il naso in su  e l’occhio al meteo per capire se i carri usciranno o meno. Come sempre, l’ultima parola spetta al comitato che attende fino alle 11 di domani per confermare o annullare la sfilata e dietro il comitato, una lunga coda di mascherine ma anche di persone che sono in città giusto per la grande manifestazione, quest’anno sfortunatissima. Dopo l’esordio col sole ma senza i grandi carri, il 1° febbraio, è toccato alla neve, non senza polemiche, osteggiare il primo passaggio. Poi la pioggia ha impedito la seconda esibizione e adesso pare voglia minacciare anche la terza e ultima. Si tratta di una grave perdita economica per il comitato, perché si parla di oltre 20mila euro di mancata vendita dei biglietti d’ingresso. Fino all’ultimo, quindi, naso all’insù nella speranza che un raggio di sole buchi le nuvole. Decisione rinviata a domani mattina.

Sabato – Ore 10: riapre il Parco della Preistoria di Rivolta d’Adda.

Ore 16.30 al museo civico di Crema, conferenza La catalogazione delle opere otto e novecentesche del museo o di Crema. Relatori Kevin McManus, Gaia Avaldi, Elena Scampa.

ore 17.30: Visì e luntà dal Sere, mostra fotografica presso il museo civico. L’associazione  fotografi  naturalisti  e birdwachers di Crema,  Vi invita all’inaugurazione della  seconda collettiva fotografica  presso il Museo di Crema, sala F. Agello .  La collettiva come nel 2012 ospiterà oltre 200 nuove  opere fotografiche su grande formato,  e video di importanti fotografi nazionali e locali. Il tema  a carattere naturalistico  prevede l’esposizione di scatti inerenti la  flora e la  fauna.

Ore 18: l’Avis di Crema nella sala comunale “Pietro da Cemmo”, presso il  Museo Civico, terrà la sua 78° assemblea, durante la quale si svolgerà anche la cerimonia delle premiazioni, nella quale saranno conferite benemerenze a circa 200 donatori, tra i quali si distinguono il dottor Giorgio Fusar Imperatore e il sig. Angelo Tosetti con oltre 120 donazioni.

ore 21.15 a Castelleone Alice ospita uno straordinario omaggio teatrale al cantautore Piero Ciampi firmato dalla compagnia Teatro Caverna. Lo spettacolo “L’italiano Piero” deriva dalla volontà di attraversare i versi silenti, punti da lama sottile che ha tagliato i fogli del poeta. Dodici canzoni di Piero Ciampi per dodici lampi nella notte della vita; la voce di un artista capace di versi geniali, incapace di quotidianità banali. Nessuna volontà di narrare, nessun racconto biografico del poeta. Dodici brevissimi monologhi dal tema: “La morte mi fa ridere, la vita no!” per dirla con un verso del cantautore. In scena l’attore Damiano Grasselli.

Domenica ore 9-19 mercatini di Carnevale in piazza del Duomo

Nell’ambito delle iniziative inserite nel progetto Comenius, l’Istituto “P. Sraffa” si prepara ad accogliere alcune delegazioni di studenti e docenti provenienti da diversi paesi europei, in città dal 22 al 27 febbraio. Il tema centrale di questa edizione del Comenius (“Our small but steady steps together save the 3 E: Environment, Europe and Earth”), che ha impegnato lo Sraffa e le scuole partner (Liceul Tecnologic “Petroli” e Scoala Gimnaziala di Moreni, in Romania, Bower Park Academy di Romford in Inghilterra, Atisalani Lisesi di Istanbul in Turchia, Teknikumn Vaxjiokommun di Vaxhjo in Svezia e Liceum Ogòlnoksztalcaceim di Tarnowskie Gòry in Polonia) è legato alla sostenibilità ambientale. Le delegazioni europee arriveranno a Crema questa sera. Incontro previsto in sala Alessandrini lunedì mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti