Politica
Commenta

I sergnanesi sono al sicuro?
Interrogazione parlamentare

SERGNANO – Il pentastellato Danilo Toninelli produce una interrogazione parlamentare nella quale chiede di informare e tutelare i cittadini di Sergnano in merito alle eventuali condizioni di rischio del territorio, raccogliendo le reiterate richieste dell’opposizione capitanata da Enrico Duranti. Ecco la richiesta del deputato cremasco.

La prima cosa che una buona amministrazione pubblica dovrebbe fare è tutelare l’incolumità dei cittadini. La seconda cosa è informarli su eventuali rischi presenti sul territorio, per poterli prevenire e contenere.

Entrambe queste priorità sono state disattese. La Regione non ha ancora svolto l’istruttoria e l’Ufficio Territoriale del Governo non ha ancora predisposto le misure di prevenzione e contenimento di incidenti rilevanti”.

Sul territorio cremasco ci sono ben due grandi impianti sotterranei di stoccaggio di gas metano: a Sergnano e a Ripalta Cremasca.

In particolare l’impianto “Sergnano Stoccaggio” della Stogit è un impianto a rischio di incidente rilevante. Si trova a poche centinaia di metri dai centri abitati e in una zona piena di industrie altrettanto vulnerabili e potenzialmente pericolose per i cittadini dei centri abitati circostanti e in primo luogo di Sergnano.

Sono tre anni che quest’impianto è privo del piano di emergenza esterno, necessario a informare i cittadini, a minimizzare i rischi e a gestire correttamente le eventuali emergenze.

Per questi motivi, grazie alla collaborazione con i comitati No Gasaran Sergnano e Ambientalisti della Lombardia, ho potuto predisporre un’interrogazione parlamentare direttamente a ben quattro Ministri.

L’obiettivo è quello di tutelare popolazioni, centri abitati e luoghi di lavoro da rischi e emergenze con lo strumento più efficace: la diffusione della consapevolezza dei rischi e la prevenzione.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti