Cronaca
Commenta2

Il vescovo di Crema
candidato per Cremona

Il vescovo di Crema, monsignor Oscar Cantoni

CREMA – La notizia gira in curia e anche in città con insistenza da qualche settimana: monsignor Oscar Cantoni, vescovo di Crema, sarebbe in pole position per succedere al vescovo di Cremona, monsignor Dante Lafranconi, che sta per andare in pensione. La notizia è clamorosa, perché più di una persona vede in questa successione l’inizio della sparizione della diocesi di Crema. infatti, sarebbe compito di monsignor Cantoni, una volta arrivato a Cremona, riunire le due diocesi. Con grandi proteste da parte di Crema, non solo della popolazione, ma anche la curia. Monsignor Lafranconi compie 75 anni il prossimo 10 marzo e, per prassi, deve rassegnare le dimissioni nelle mani del Papa, cosa che pare abbia già fatto e pare anche che abbia espresso il desiderio di non continuare per altri due anni. Infatti, alcune volte il Santo padre concede una deroga, anche se l’evenienza è molto rara (neppure al cardinal Martini, per esempio, venne concessa). Il vescovo di Crema, entrato nella nostra diocesi il 25 gennaio 2005, compirà 65 anni il prossimo mese di ottobre. Da sei anni è direttore generale di tutti i seminari italiani, carica che lo porta spesso fuori città in visita. Questa carica, che dura tre anni, gli è già stata prorogata una volta e solitamente quando il prelato termina il suo mandato, viene chiamato a Roma, dove gli viene affidato un incarico all’interno della curia romana. Questo potrebbe significare che il nostro vescovo non chiuderà in ogni caso la sua ‘carriera’ ecclesiastica a Crema e qualche persona bene addentro alle cose del clero afferma che se monsignor Cantoni non accetterà o non sarà chiamato a Cremona per eseguire il difficile compito della riunione delle due diocesi, sarà nominato a Roma entro due anni. Altro dato interessante che viene letto come avvaloramento  della tesi che vuole monsignor Cantoni a Cremona è il particolare che i due vescovi sono rimasti insieme dal 12 al 19 gennaio a Caravaggio in occasione degli esercizi spirituali. Un passaggio di consegne?

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti