Cronaca
Commenta

Piazza Garibaldi, altra rissa
E la gente non ne può più

Cestino sradicato trovato questa mattina ai Giardini

CREMA – Mezzanotte meno un minuto di sabato, quando qualcuno chiama il 118 perché in piazza Garibaldi, nei pressi di un locale che vende kebab, è scoppiato un violento litigio e una persona è rimasta sanguinante a terra. Con gli uomini del 118 arriva anche una volante che vede un giovane marocchino a terra sanguinante. Gli agenti gli chiedono che cosa mai sia successo (!) e il ferito risponde che non lo sa. E’ palesemente ubriaco, viene accompagnato al pronto soccorso, dove resta poco tempo, giusto per farsi medicare, rientrare un po’ in sé e poi riprendere la via di casa. Il ferito ha vent’anni, le sua condizioni fisiche non sono preoccupanti. Quel che preoccupa, invece, è il continuo stato d’allarme nel quale vivono le persone che abitano o devono transitare nella piazza o, peggio ancora, nei Giardini, nonostante gli sforzi delle forze dell’ordine e del comune per rendere più sicura la zona, ormai diventata terra di nessuno. Non passa settimana senza che non succedere qualche rissa, qualcuno debba ricorrere al pronto soccorso, si assista a gente che se le suona di santa ragiona, magari utilizzando coltelli o bottiglie rotte. Già tre casi nel solo mese di gennaio, con un paio di megarisse alle a quali hanno partecipato parecchie persone, sempre straniere, che hanno dato del lavoro al nostro pronto soccorso, oltre che alle forze dell’ordine. E i risultati, la mattina del giorno di festa, si vedono.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti