Cronaca
Commenta

Ladra di vestiti
inchiodata dalle riprese

CREMA – Pensava di averla fatta franca una 17enne romena che abita a Soresina. Era entrata in un negozio del centro di Crema, era riuscita a staccare le piastre antitaccheggio da alcuni capi d’abbigliamento e a portare fuori il malloppo. Quando si accingeva a raggiungere la stazione ferroviaria da dove sarebbe salita su un treno per far rientro a casa col bottino, è incappata inuma pattuglia di carabinieri che l’hanno riconosciuta, la ragazza ha già precedenti per furto, nonostante la giovane età, e hanno controllato quel che aveva con sé. Così i militari hanno trovato questi capi d’abbigliamento nuovi che la 17enne ha detto di aver acquistato. La mancanza di scontrino ha dato il colpo di grazia alle bugie della giovane che è stata riaccompagnata al negozio. Qui insistono delle telecamere che hanno filmato la scena del furto e nei quali si vede inequivocabilmente la giovane intenta a rubare i capi d’abbigliamento. Tutto il maltolto è stato restituito, mentre la ragazza è stata dapprima accompagnata in caserma, qui identificata e denunciata per furto presso il tribunale dei Minori di Brescia e poi lasciata libera di rientrare a casa. Ma l’attività dei carabinieri nel weekend è stata ben più impegnativa, perché si vuole incrementare il senso di sicurezza nei cittadini. per questo motivo il capitano Gian Carlo Carraro ha messo sul territorio ben 12 pattuglie che hanno controllato una novantina di persone, 15 delle quali con precedenti penali. Durante i controlli sono incappati nei carabinieri un 51enne turco veniva sorpreso al volante del suo camion in evidente stato di ebbrezza e il permesso di guida gli veniva tolto e un 31enne cremasco trovato ubriaco alla guida della sua Mercedes. Inoltre, un romeno con precedenti per furto è stato trovato in possesso di strumenti da scasso e denunciato e un nigeriano e un ventenne di Vaiano sono stati trovati in possesso di piccoli quantitativi di stupefacenti per uso personale e segnalati alla prefettura.

pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti