Cronaca
Commenta

Passaggio a livello guasto
altra mattina di passione

Il tabellone di questa mattina in stazione a Crema


CREMA – “Aqui es el capitano Raimundo Navarro”. Scherza Gianemilio Ardigò, esponente dei Verdi e da sempre pendolare sulla linea Crema-Milano, riprendendo il famoso personaggio della fortunatissima trasmissione radiofonica Alto Gradimento, di Arbore e Boncompagni e interpretato da Raimondo Vianello che faceva il verso a un astronauta spagnolo abbandonato nello spazio. Ecco, abbandonati nello spazio della stazione di Crema e di quelle susseguenti, anche questa mattina, i nostri pendolari. I tabelloni annunciano 40′ di ritardo per Milano, ma anche per Cremona, visto che si è guastato un passaggio a livello a Castelleone e che si apprende che il guasto risale a ieri sera e che non è ancora stato riparato. Niente treni per Treviglio-Milano, niente treni per Cremona. Per 40′, dicono.

Intanto Christian di Feo, pentastellato in attesa del treno a Soresina, fa sapere che il sindaco Stefania Bonaldi non ha ancora tenuto fede a un impegno in merito alla situazione dei treni per i pendolari per cercare di risolvere questa situazione entro il 2014. E intanto il consigliere regionale Agostino Alloni scrive alla regione Lombardia perché intervenga sul trasporto con i treni. Ecco lo scritto riportato qui sotto.

Approvata a larga maggioranza la mozione congiunta che recepisce le istanze del territorio cremonese raccolte durante l’iniziativa “100 tappe in Lombardia” promossa dal Consiglio regionale e tenutasi nel luglio scorso. Il consigliere regionale del Pd Agostino Alloni, primo firmatario del documento, sottolinea la necessità che Regione Lombardia faccia proprie le richieste della cittadinanza cremonese soprattutto per quel che concerne il sistema ferroviario locale e la mobilità in generale. “Ciò che preme è il miglioramento del servizio ferroviario regionale – spiega Alloni –  la situazione è critica, i ritardi e le soppressioni che quotidianamente si presentano sistematicamente richiedono interventi mirati da parte della Giunta soprattutto lungo le tratte Cremona – Brescia, Cremona – Milano, Cremona – Crema – Treviglio – Milano. Ma non solo è necessario che la Regione si attivi per il completamento delle infrastrutture del porto fluviale così come previsto dal Progetto per il nuovo Terminal ferroviario nel porto – Polo logistico e degli interventi di sistemazione a “corrente libera” del fiume Po. Bisogna ripensare il tema della mobilità – conclude l’esponente del Pd – su gomma, ferro ed anche attraverso l’utilizzo dell’autostrada fluviale che è il nostro Po”.

Pgr

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti