Commenta

Applicata l’ordinanza alcolici
Quattro minori e un gestore denunciati

CREMA – L’ordinanza antialcol comincia a dare i suoi frutti. Al momento, pecuniari, più avanti, si spera, in ragione della salute dei minori (e delle orecchie di chi vorrebbe dormire la notte). La polizia locale nella scorsa settimana ha effettuato numerosi accertamenti, sorprendendo quattro minori intenti a bere birra e un gestore di kebab che vendeva birra a due quindicenni. Una pattuglia della polizia locale in perlustrazione presso i Giardini di Porta Serio ha scorto alcuni ragazzi intenti a bere. Si sono avvicinati e hanno potuto constatare che i giovani avevano in mano bottiglie di birra. Sono stati loro chiesti i documenti e i vigili hanno constatato che due di loro non erano maggiorenni. Ma i controlli non sono terminati lì. La polizia locale ha controllato un kebab che sorge lì nei pressi. Il locale era stato segnalato da alcuni cittadini perché vendeva alcolici a minori. E’ bastato un controllo per sorprendere in flagrante il gestore, proprio mentre stava vendendo due birre a due quindicenni. Inoltre, davanti o al locale, c’erano alcuni avventori che bevevano alcolici. Tra questi c’erano due minori. Ai minori è stata affibbiata una multa di 200 euro a testa, mentre per il gestore l’ammenda è stata di 500 euro, oltre alla denuncia presso l’autorità giudiziaria per vendita di alcolici a minori che avrà come conseguenza la chiusura del locale per alcuni giorni, un’ammenda e un processo. Il comandante della polizia locale, Giuliano Semeraro tiene a ricordare quanto stabilito: “L’intera categoria dei commercianti si è voluta responsabilmente assumere l’onere di chiedere i documenti ai giovani che vogliono acquistare alcolici. Questo impegno è stato preso durante un incontro indetto dall’amministrazione comunale alla presenza delle più rappresentative sigle sindacali locali, riguardanti specificatamente questi temi e il cui esito ha soddisfatto tutte le parti convenute”.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti