Politica
Commenta

Luoghi di culto, se ne discute
consiglio aperto il 6 febbraio

CREMA – Più di un’ora di discussione su una cosa sulla quale, prima e dopo, erano tutti d’accordo, visto che tutti hanno fatto una specifica richiesta. Passa così la decisione di indire un consiglio comunale aperto sui luoghi di culto, meglio noto come la decisione di concedere la costruzione di una musalla alla comunità islamica cremasca. Tutti d’accordo su che cosa, ma si è discusso parecchio sul quando. Qualcuno voleva il consiglio aperto il sabato mattina, altri il venerdì sera ed è prevalsa quest’ultima idea. Poi si è discusso di come regolare l’avvenimento e si è pensato di procedere con l’apertura, a favore del sindaco, dieci minuti nei quali il primo cittadino avrebbe illustrato il tema della serata. A quel punto, via libera alle iscrizioni per parlare, possibilità aperta a tutti. Ma attenzione, nessuna domanda ma solo considerazioni, perché il consiglio aperto non è un dibattito. Cinque minuti come massimo per ciascun intervento. L’orario per consiglio: apertura alle 20.30 e chiusura alle 24. Infine, l’ultimo scoglio, quello della data. E qui c’è stato un po’ di imbarazzo, perché il primo cittadino Stefania Bonaldi ha rivelato che prossimamente andrà sotto i ferri per farsi sistemare il legamento rotto a fine anno durante una caduta dagli sci. E il sindaco al momento attuale non sa ancora quale sarà la data dell’operazione, che prevede un prericovero, un’operazione anche una sia pur breve convalescenza. Secondo le previsioni l’intervento dovrebbe essere messo in calendario nell’ospedale di Crema la prossima settimana. Quindi, per evitare di finire nel tempo di convalescenza è stata scelta la data del 6 febbraio, preferita a quella del 30 gennaio. E, stabilito questo, intorno alle 19.30, tutti a casa.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti