Cronaca
Commenta

Ladri di rame sulla ciclabile
Impianto luce distrutto

Fili di rame recuperati dalla polizia

CREMA – L’ha annunciato il sindaco Stefania Bonaldi sulla sua pagina Facebook, ma se ne sono accorte le numerose persone che, quotidianamente, percorrono la ciclabile che unisce Crema con Cremosano. Nella notte i soliti predoni del rame hanno distrutto l’impianto di illuminazione per circa due chilometri, aprendo i pozzetti alla base dei pali della luce e sfilando i fili di rame che stanno al loro interno e garantiscono il passaggio della corrente. Due chilometri di fili, due chilometri di ciclabile che resteranno al buio per alcuni giorni, fin tanto che i tecnici non provvederanno a risistemare i fili al loro posto, lavoro lungo e ben più costoso del valore del rame rubato. Non è la prima volta che i predoni assaltano la ciclabile perché un fatto analogo avvenne lo scorso anno. Sulla pista esistono le telecamere e i filmati verranno esaminati dalle forze dell’ordine che, a quanto dicono, al momento non sono ancora informate sui fatti. I raid sulle ciclabili si ripetono sistematicamente nella nostra zona. Sono già almeno sei i punti nei vari paesi del cremasco che hanno dovuto fare i conti con i banditi che operano per sfilare i cavi. L’incredibile è che questo lavoro richiede del tempo, di certo ore e sembra che nessuno si accorga di quel che sta succedendo. Eppure le ciclabili insistono a fianco di strade piuttosto battute anche nella notte.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti