Commenta

I rumori lo svegliano
e trova i ladri in casa

Poliziotti in perlustrazione alla ricerca dei malviventi

CREMA – Stava facendo il consueto sonnellino sul divano della sua abitazione, quando è stato svegliato da un rumore. Ha aperto gli occhi e ha visto che c’erano due sconosciuti nella sua abitazione. E ha capito subito tutto. L’uomo, un pensionato, si è messo a urlare e ha preso il suo cellulare, componendo il 113 e chiamando la polizia. Di fronte a questa inattesa reazione i due malviventi hanno preferito una rapida fuga. Sono usciti dalla porta finestra dalla quale erano entrati, hanno attraversato il giardino e poi si sono dileguati in strada, aiutati dal primo buio. Quando sono arrivati gli agenti, l’uomo ha fornito una descrizione dei due banditi: alti, piuttosto giovani, avevano una sciarpa sul viso e indossavano un giubbotto invernale. I ladri nella fuga hanno lasciato le loro impronte sulla neve del giardino, orme che poi si sono mischiate a tutte quelle dei passanti, una volta che i ladri sono arrivati in strada. I malviventi non hanno fatto in tempo a rubare nulla.

Episodio analogo, prima di Natale, a Chieve. Questa volta a trovare i ladri è stata una ragazza. Era rientrata tardi e per non disturbare si era coricata sul divano. Ma dopo qualche momenti, ha sentito dei rumori e ha acceso la luce, trovandosi a faccia a faccia con due malviventi. Anche loro sorpresi per questa inattesa presenza, hanno preferito scappare, senza prendere nulla. Tuttavia, probabilmente gli stessi malviventi, poco rima avevano depredato l’abitazione vicina a quella della ragazza.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti