Cronaca
Commenta

Coltello in mano e volto nascosto
Rapinatore assalta tabaccheria

POSTINO – “Aveva un coltello”. Così, ieri sera alle 19.30, orari di chiusura, un uomo italiano, volto nascosto da una sciarpa, coltello in mano, ha minacciato Francesco Ardemagni, titolare della tabaccheria di Postino che sta in via Vittorio Emanuele II. Sta per chiudere, Ardemagni, quando appare sulla soglia questa persona. “Dammi i soldi”. Le mani in alto dopo aver aperto la cassa, col bandito che arraffa tutti i soldi, saranno circa 600 euro. Poi il malviventi prende anche un po’ di Gratta e vinci e, infine, prima di uscire si appropria di un pc portatile, con il quale lavorava il titolare della tabaccheria. Quindi, la fuga a piedi. Poco dopo sul posto arrivano i carabinieri, chiamati dalla vittima, ma per riuscire a prendere il bandito, è troppo tardi. Le ricerche vertono anche sui filmati delle telecamere sparse nella frazione e nei dintorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti