Commenta

Malvezzi : “Moschea? Aspettiamo
Pronto progetto di legge”

MILANO – “Stop a qualsiasi procedura sulla realizzazione di una moschea a Crema: si aspetti la nuova normativa regionale sull’edificazione dei luoghi di culto che approveremo entro il mese di gennaio”. Lo dice Carlo Malvezzi, consigliere regionale del Nuovo Centrodestra, dopo la presentazione alla stampa, in consiglio regionale insieme agli altri sottoscrittori, dei contenuti del progetto di legge sulla costruzione di nuovi edifici destinati al culto sul territorio regionale. “Domani inizierà l’iter in Commissione Territorio – spiega l’esponente di Ncd – per arrivare all’approvazione in aula entro il mese di gennaio. La proposta non intende limitare la libertà di culto, ma istituire regole chiare dentro cui esercitarla. Il rischio infatti che taluni edifici religiosi diventino sede di attività politiche e culturali poco trasparenti è molto alto. C’è la piena condivisione di tutti i gruppi di maggioranza in Regione alla modifica della legge regionale 12/2005 sul governo del territorio, nella parte relativa alle Norme per la realizzazione di edifici di culto e di attrezzature destinate a servizi religiosi” (art. 70). L’obiettivo è garantire ai sindaci la possibilità di decidere sull’apertura o meno di nuovi luoghi di culto dentro un contesto di maggior trasparenza e sicurezza di quello attuale”.  Tra le principali novità, quella relativa ai requisiti delle confessioni religiose richiedenti che avranno obbligo di stipulare un’intesa con lo Stato ai sensi dell’articolo 8 della Costituzione e una convenzione con il comune ove si richiede l’edificazione del luogo di culto. Questo per favorire il reciproco riconoscimento e la conseguente assunzione di impegni e responsabilità.

Malvezzi conclude con un invito chiaro: “Si tratta di importanti modifiche alla normativa regionale che non limitano ma tutelano chi davvero è intenzionato a promuovere una vera pratica di fede”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti