Commenta

Le luminarie non piacciono
“Abbiamo fatto il possibile”

CREMA – Le luminarie non piacciono, sono messe in ritardo, non illuminano come si conviene a una città come Crema. Queste le prime impressioni, critiche, da parte di commercianti e cittadini. Alle quali replica il comune. “Quest’anno i soldi sono pochissimi. Abbiamo potuto mettere queste luminari o solo grazie a un contributo di 10mila euro della Camera di Commercio e ad altri 5000 raggranellati da un paio di banche  e qualche sponsor. Il comune ci mette l’elettricità e l’Iva”.

Qualcuno lamenta ritardi: a oggi le piazza non sono ancora del tutto illuminate.

“La scorsa settimana è piovuto e con l’elettricità non si scherza. per questo c’è ritardo. D’altra parte, la ditta ha lavorato anche domenica e lunedì, giorni di festa”.

E’ vero che è stato presentato un progetto molto bello a soli 3000 euro in più?

“Vero, ma i 3000 euro non c’erano. Se i commercianti si fossero messi d’accordo, avrebbero presentato il progetto e dato 3000 euro. Allora si sarebbe potuto fare”.

Come mai è stata cambiata la ditta installatrice delle luminarie?

“La ditta dello scorso anno non c’è più: si è divisa in due. Noi siamo arrivati solo qualche giorno fa e abbiamo incaricato una delle due”.

E’ vero che alcuni addetti non sono sembrati proprio del mestiere?

“Per quel che ne sappiamo, la ditta ha lavorato bene e in fretta. Forse qualcuno della manovalanza è stato ingaggiato in ultimo per riuscire a fare prima. Non mi risultano danni”.

Quindi, va tutto bene?

“Con i chiari di luna che ci sono, va benissimo. Consideriamo che nel budget generale dobbiamo inserire anche la spesa dell’albero di Natale. Comunque un regalo ai cremaschi l’amministrazione l’ha fatto: da domani un’ora di parcheggio nelle strisce blu gratuito fino al 6 gennaio. Dalle 18.30 alle 19.30 non si paga più”.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti