Commenta

Liquami in roggia
Agricoltore denunciato

CREDERA RUBBIANO – Qualche mese di indagine ma alla fine i carabinieri sono riusciti a individuare che inquinava la roggia Valle, che passa da Credera Rubbiano e arriva a Montodine per poi finire nel Serio. La denuncia risale a quest’estate, quando più di una persona aveva notato che le acque di questa roggia, specie quando erano piuttosto scarse, emanavano un fetore nauseabondo. Di questo venivano avvertiti i carabinieri di Montodine che cominciavano a controllare la roggia, percorrendo a ritroso circa 600 metri e verificando, nei giorni scorsi, che l’odore partiva dopo una cascina, mentre prima della stessa le acque risultavano pulite e inodori. Con l’aiuto dei tecnici del paese, i militari verificavano che la loro teoria era esatta e si portavano nella cascina, dove scoprivano senza troppa fatica, quel che inquinava la roggia. Infatti il proprietario della cascina aveva collegato lo scolo del liquame della stalla direttamente alla roggia, facendo confluire in acqua tutto quel che ne usciva. I militari contestavano all’agricoltore il fatto, facendogli notare che i rifiuti della stalla dovevano essere indirizzati in una vasca di decantazione che nella cascina era assente. Al termine della contestazione l’agricoltore veniva denunciato per getto di cose, mentre della questione veniva avvertita l’Arpa perché controllasse lo stato di inquinamento della roggia stessa e provvedesse a ristabilire il giusto equilibrio naturale.

Pgr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti