Cronaca
Commenta

“La buona scuola
è anche a Crema”,
a Borgo San Pietro

– Nella foto: gli alunni e la violinista Veronica Moruzzi.

“È proprio questa la scuola che vogliamo: una scuola che mira a favorire lo sviluppo dei nostri bambini agevolando l’evoluzione delle loro tendenze e delle loro aspirazioni aprendo sempre nuovi orizzonti interdisciplinari”. Così i genitori dei bambini della IV/A, della Scuola Primaria di Borgo San Pietro.

Grande soddisfazione, si diceva, per la conferma dei percorsi musicali. Già durante l’anno scolastico 2013/2014, la classe aveva partecipato a “Opera domani”: un progetto che mira a far riscoprire la musica lirica agli alunni della scuola dell’obbligo. Tale iniziativa, oltre ad aver spalancato le porte del Ponchielli ai bambini – permettendogli di esibirsi, in prima persona, in una vera e propria opera lirica sul palco del teatro – ha inoltre permesso di visitare il Museo del Violino di Cremona, suscitando vivo interesse da parte dei più piccoli.
La programmazione musicale, tuttavia, non si è esaurita con la conclusione dello scorso anno scolastico. Infatti, l’anno 2014/2015 s’è aperto con un incontro d’eccezione, tra gli alunni e la violinista cremasca Veronica Moruzzi.
Fondamentale – raccontano i genitori – è stato naturalmente “attingere” alle risorse locali poiché la liuteria è una vera e propria arte tipica della realtà cremonese e anche cremasca. L’emozione di ascoltare l’esperienza raccontata direttamente dall’artigiano, vedendolo da vicino, potendo capire le varie fasi della sua lavorazione è stato impagabile così come comprendere che grazie al frutto di questo lavoro il violino prende vita e si possono ascoltare brani noti e meno noti grazie alle esperte doti di una validissima violinista“. L’interesse e la curiosità dimostrati dagli alunni – concludono i genitori – non possono che essere dimostrazione del fatto che “la buona scuola è anche a Crema”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti