Commenta

Maxi razzia di rame
al depuratore, danni
per 100.000 euro

Stavolta l’obiettivo dei ladri di rame era il depuratore di Padania Acque in via Colombo a Crema. Il furto, messo a segno nella notte tra mercoledì 24 e giovedì 25 settembre, è davvero ingente. Per non parlare dei danni, che supererebbero i 100.000 euro. Per appropriarsi del rame, i malviventi hanno utilizzato un muletto per sollevare i tombini e sfilare i cavi della corrente, che misurano oltre un chilometro di lunghezza, e rubare il rame contenuto nelle guaine. In tutto 1.700 metri di cavi elettrici per un quantitativo di rame pari a 40 quintali. Danni alla struttura, dunque, ma anche ai mezzi, visto che la banda, sicuramente composta da professionisti, ha rubato un furgone Fiat Doblo ed una Fiat Panda, entrando anche nel magazzino in cerca di attrezzi. Sulla razzia indagano gli agenti del Commissariato, avvertiti dai responsabili del depuratore che una volta arrivati al lavoro si sono resi conto di quanto accaduto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti