Commenta

Notte brava col calciatore
Escort condannata
per evasione e resistenza

E’ stata condannata ad un anno e sei mesi di reclusione per evasione dagli arresti domiciliari e resistenza a pubblico ufficiale, Amina, la escort senegalese di 28 anni arrestata il 6 marzo scorso dalla polizia di Crema dopo un litigio con il calciatore della Pergolettese Christian Tiboni, con il quale aveva trascorso la notte nella casa di lui a Crema. Nel processo, celebrato con il rito abbreviato, il giudice Maria Stella Leone ha accolto la richiesta di pena proposta dal pm Antonino Andronico che ha sostenuto che la donna si era opposta agli atti identificativi perchè non si sapesse che era sottoposta al regime di arresti domiciliari. “Provato anche il reato di resistenza”, ha detto il pm, che ha ricordato che la 28enne era stata sedata proprio perchè era in forte stato di agitazione. Vani i tentativi di calmarla durante l’udienza dello scorso venerdì, quando il giudice ne aveva convalidato l’arresto, aggiornando ad oggi il procedimento per la sentenza (l’avvocato Piermauro Stombelli aveva chiesto i termini a difesa). Venerdì scorso Amina si era letteralmente scatenata, lanciando offese e ingiurie al giudice. Oggi, invece, si è mostrata molto più calma, con lo sguardo basso e le braccia conserte. Amina, però, resterà in carcere, almeno fino a quando il suo legale depositerà l’atto di nascita del figlio della donna per poi chiedere la revoca della custodia cautelare. Il suo legale ha sostenuto l’assenza dell’elemento soggettivo: “la sua condotta di alterazione emotiva faceva parte di un’ansia e di un turbamento personale dovuto all’acceso litigio”. Per quanto riguarda invece il reato di evasione, l’avvocato Stombelli ha detto che Amina non intendeva rendersi irreperibile. “Sì, ha infranto la misura degli arresti domiciliari, ma non aveva intenzione di far perdere le tracce. Ha un bambino di 11 mesi che vive con lei”. Amina si trovava agli arresti domiciliari per una rapina impropria commessa a Milano: in un locale aveva derubato alcuni clienti. La notte brava con la escort ha portato dei guai anche a Christian Tiboni, 25enne attaccante della Pergolettese. Per ora il club lo ha punito lasciandolo in tribuna durante l’ultima partita.

Sara Pizzorni

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti

Direttore
Mario Silla
direttore@cremonaoggi.it

Redazione
via Bastida 16 – 26100 Cremona
redazione@cremaoggi.it

Telefono Centralino
0372 8056

Telefono redazione
0372 805674/805675/805666
Fax 0372 080169

Pubblicità
Tel 0372 8056
pubbli@cremonaoggi.it

Ed. UNOMEDIA srl, via Rosario 19, Cremona Direttore Responsabile Mario Silla.
Iscritto nel pubblico registro presso il Tribunale di Cremona al numero 461 dal 29 aprile 2011

Created by Dueper Design