Cronaca
Commenta1

Individuato “Zorro”
La Polizia ferma
il rapinatore mascherato

Questa mattina gli investigatori della Squadra Anticrimine Investigativa del Commissariato di Crema hanno perquisito, su delega dell’autorità giudiziaria di Cremona, l’abitazione di S.M., marocchino ventiseienne residente in città. Già noto alle forze dell’ordine per vari reati, il malvivente era già arrestato al termine dell’indagine “Il valzer della neve”, relativa agli stupefacenti, condotta proprio dalla Squadra Anticrimine Investigativa.

Soprannominato Zorro, a causa della maschera indossata mentre compieva una rapina in via Bottesini il primo febbraio scorso, è stato riconosciuto sia dalle vittime del grave episodio criminoso, sia dagli operatori, attraverso un minuzioso lavoro di estrapolazione e di visione delle immagini riprese da alcuni sistemi di videosorveglianza privati, dislocati lungo il percorso utilizzato per giungere alla macchina delle due malcapitate vittime. Lungo il tragitto il rapinatore non ha badato a coprirsi il viso con la maschera di “zorro” ed è stato bene immortalato, vestito con gli stessi abiti con cui è stato rintracciato questa mattina nelle vie del centro, prima di essere condotto a casa per la perquisizione.I vestiti indossati durante la rapina, e inquadrati dalle videocamere sotto varie angolazioni,  sono stati sequestrati come ulteriore elemento probatorio.

Nella sua abitazione è stato inoltre rinvenuto dell’altro materiale, forse oggetto di passati episodi criminosi.
Per il criminale è stato aperto un nuovo procedimento penale con l’accusa di rapina aggravata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti