Commenta

Crema città senz’auto, contro le polveri
sottili tutti a piedi per un’intera giornata

Crema città senz’auto. Sarà il 2 marzo la prima domenica ecologica della città. Un esperimento che cade in concomitanza con il Gran Carnevale Cremasco, con il raduno dei camperisti e con i mercatini in piazza Duomo e quelli di Campagna Amica. Una scelta non casuale, visto il numero di persone che già la scorsa domenica, complice il sole e le temperature primaverili, si sono riversate in città per il Carnevale e per i mercatini o semplicemente per una passeggiata. Ma con il sole e il bel tempo arrivano puntuali anche le polveri sottili, il cui trend, come riferito dallo stesso assessore alla Sostenibilità, Territorio e Turismo, Giorgio Schiavini, è purtroppo sempre in crescita.
Una prima domenica che fa parte del piano di interventi messi a punto dall’amministrazione e già presentati al consiglio comunale che aveva approvato una mozione per chiedere interventi di salvaguardia della città dall’inquinamento.

I livelli infatti nel mese di dicembre del 2013 erano stati oltre la media per quasi venti giorni di fila, tanto da costringere l’amministrazione ad emettere un avviso ai cittadini con una serie di indicazioni da seguire.
“Visto – ha spiegato l’assessore – il numero di persone che la scorsa settimana hanno raggiunto la città, in accordo anche con il Comitato del carnevale, abbiamo deciso di chiudere la città al traffico, nella zona interna alle mura, dalle 8 alle 19. Questa – prosegue – è la prima domenica e fa parte del piano di sostenibilità messo a punto dal comune ed è stata ideata per salvaguardare la salute dei bambini e delle persone che arriveranno in città”. Consapevole del fatto che una domenica non risolve il problema, l’assessore invita comunque anche i residenti del centro storico a non uscire in macchina, sebbene non sia a loro vietato, ma solo consigliato.

Una domenica diversa scelta non a caso, ma anche per non intralciare con i saldi e con l’avvio della nuova stagione di vendite dei commercianti del centro città, che dice, l’assessore “sono informati dell’iniziativa”.

Undici i punti di chiusura della città, dove verranno poste le transenne: viale Repubblica intersezione con via Adua, via Fratelli Bandiera intersezione con via Mercato, via Gramsci intersezione con via Mercato, via Monte di Pietà intesezione con via Mercato, via Santa Chiara intersezione con via Stazione, piazzale Rimembranze intersezione con via Cadorna, divieto d’accesso in piazza Garibaldi, via Pesadori intersezione con via Diaz, via Kennedy dalla rotatoria e via Crispi dalla rotatoria. Per andare incontro ai visitatori sarà istituito il servizio Mio Bus gratuito continuo intorno alla città con fermate in prossimità dei parcheggi dalle 10 alle 12 e della 13,30 alle 18,30. Le fermate saranno in via Mercato – autostazione ex Agello -, via Caponetto – multisala -, via Stazione – liceo -, via IV Novembre,- zona Park hotel -, piazzale Croce Rossa, via Libero Comune – Itis -, viale De Gasperi – Longoni -. Il servizio a chiamata Mio Bus resterà comunque attivo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti