Commenta

Strade gruviera, rivolta via social network
E Piloni incalza la maggioranza:
‘Scaviamo fino all’osso, troviamo risorse”

Piove da giorni, ma “non può piovere per sempre”, diceva qualcuno. La brutta notizia è che con la pioggia, oltre ai funghi, compaiono miriadi di buche. Date le dimensioni di alcune, potremmo dire voragini. E ogni semestre, puntuale, ritorna il problema di Crema Gruviera.
Quella delle buche è una trama che ogni opposizione politica inserisce nel proprio copione. Se ne parla in Consiglio Comunale come anche su Facebook, dove le foto dei solchi stradali popolano le bacheche. Così come le continue lamentele dei cittadini, stanchi di dover fare slalom con le auto per evitare buche che potrebbero danneggiare anche i mezzi. Un vero cruccio, se si pensa che anche le strade meno battute dopo qualche piovuta somigliano a campi da guerra. Ma anche se da quanto s’apprende da telegiornali e rotocalchi nazionali Crema non è sola, nella sciagura, è forse giunto il momento di trovare una soluzione e intervenire. E questo lo sottolinea anche l’ex presidente del consiglio comunale, Matteo Piloni, seppur consapevole che “la situazione in cui versano le strade della nostra città è la stessa di tante altre città d’Italia”, non ci si può giustificare con un “ma comune mezzo gaudio”. Anzi, il coordinatore provinciale del Pd, pone l’accento sulla necessità di affrontare la seria situazione e trovare una soluzione. E lo fa proprio nel momento in cui la maggioranza sta iniziando ad affrontare insieme la stesura del bilancio. Nonostante le problematiche anche legate ai servizi sociali che richiedono sempre maggiori risorse per via delle sempre maggiori difficoltà delle famiglie, è necessario per Piloni porre attenzione al problema e trovare una soluzione ormai indifferibile. Alle voragini del manto stradale s’accompagna un problema più rilevante, ovvero il recupero delle risorse per far fronte alla riparazione. “In vista del bilancio 2014 – continua Piloni – dovremo fare di tutto, scavando fino all’osso, affinché i Lavori Pubblici possano essere messi nella condizione di fare il possibile. Non è solo una questione di estetica, che conta, ma anche di sicurezza”. Sbandamenti e danni alle autovetture sono rischi reali, su strade disastrate. E le conseguenze, alle volte, possono sfociare nel tragico.
Tuttavia, una buona notizia c’è. “È bene ricordare – afferma Piloni – come l’amministrazione è riuscita ad ottenere per il 2014 700mila di euro di investimenti proprio per la sicurezza stradale”. Un budget che farà certo comodo, al fine della sistemazione del manto stradale. “Insieme a questo risultato – conclude –, è bene avere ben chiara la situazione e fare il possibile per migliorarla, con la collaborazione di tutti”.
Le cifre a cui si rifà Piloni, però, riguardano la sicurezza stradale. Rientrano nel bando regionale dell’anno scorso, e prevedono una spartizione a metà tra Comune di Crema e Provincia. Per quanto concerne il breve termine, la situazione è un po’ diversa. “C’è una problematica di fondo – avverte l’assessore ai Lavori Pubblici, Fabio Bergamaschi –: la temperatura”. E spiega: “Con queste condizioni meteo si può intervenire con qualche intervento di rappezzo qua e là con l’asfalto invernale. Io punto ad arrivare a spendere una somma significativa per l’inizio della primavera”. Ciò a cui si riferisce l’assessore è una lista di priorità dei lavori. Grazie ad una mappatura che l’ufficio tecnico effettuerà sul territorio cittadino, verranno individuati i lavori improcrastinabili e quelli di second’ordine – non perché non necessari, ma meno urgenti dei primi. “Per gli interventi a priorità assoluta abbiamo stimato 300mila euro di costi”, specifica l’assessore Bergamaschi, consapevole del fatto che “si dovranno stilare delle priorità nelle priorità”.
Altro discorso, quindi, riguarda la sicurezza stradale. Per questo capitolo, bisognerà aspettare l’estate. Lì si potranno impiegare maggiori risorse, nell’ottica di interventi più ampli, non solo di tamponamento delle emergenze.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti