Feste e turismo
Commenta

Food experience
Il tortello cremasco
protagonista alla Bit

Food experience: il Made in Crema si presenta alla Bit (Borsa internazionale del Turismo). Così prima della partenza per San Remo i tortelli cremaschi sbarcano a Milano. Nell’area eventi della Regione Lombardia il gusto della tradizione locale ha fatto centro con Matteo Soccini, assessore provinciale al turismo, che ha introdotto la storia e le specificità gastronomiche, mentre Giorgio Schiavini, assessore al Turismo di Crema, ha presentato, anche con un promo, il territorio, la tradizione e la cucina locale. Grazie anche a Maria Cristina Coroneo dell’Associazione Tavole Cremasche, sodalizio nato nel ’96, sono stati svelati i segreti del tortello cremasco, dall’impasto alla cottura, con un approfondimento e degustazione dedicati al rinomato mostaccino di Crema. Non poteva mancare in questo viaggio alla scoperta della tradizione e folclore, la “Festa del Torrone – XVIII edizione Star tra le Stars”, presentata da Stefano Pellicciardi di SGP Eventi, sostenuta da Comune di Cremona, Provincia e Camera di Commercio di Cremona, le aziende produttrici di torrone ed un pool di aziende private.
Dal Cremasco si e’ passati quindi a Cremona, con la festa del torrone, che nel 2013 ha registrato 230.000 visitatori, 150 appuntamenti musicali e di animazione, 400 pulmann, 600 camper e 600 tonnellate di torrone venduti,collegando il prodotto al territorio. Anche per il 2014 (15 al 23 novembre) sempre 9 giorni di festa e kermesse, con il tema della “quinta T” ovvero tecnologia e multimedialita’ legati al torrone ed a Cremona, dalle rievocazioni ad incontri con l’autore. Massimo Rivoltini, produttore di torrone, ha quindi chiuso l’evento con degustazione de “il torrone di Cremona, ambasciatore che rappresenta e celebra la citta’, grazie anche alla omonima festa che da la possibilita’ di visitare il nostro territorio, con tutte le sue specificita’ turistiche”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti