Ultim'ora
Commenta

Le imprese cremasche
guardano ad est
verso il Kazakistan

Le imprese cremasche guardano ad est. Dopo l’incontro per conoscere le possibilità del mercato russo, arriva il momento del Kazakistan. Declinato al participio passato: Reindustria, nella giornata di lunedì 3 febbraio, ha organizzato un incontro tra alcune imprese del territorio e il presidente della Camera italiana per il commercio con Kazakistan.
“E’ stato loro descritto – scrive Reindustria nel comunicato – il sistema economico del Paese con un’analisi dei differenti settori economici. Successivamente, nel pomeriggio si sono svolti incontri one-to-one, molto costruttivi, con le imprese interessate ad avere approfondimenti su opportunità e prospettive”. Infrastrutture, telecomunicazioni e poi – forse di importanza maggiore – il settore energetico. Ma, allineato a quelli che sono gli interessi italiani, anche il trend di sviluppo favorevole alla piccola-media impresa.
“In particolare – continua il comunicato –, in questi anni si è consolidata e sviluppata la domanda nei settori: tessile e abbigliamento, medico e elettromedicale, mobili, contract e forniture, agroalimentare (prodotti e linee produttive), metalmeccanico, profumeria e cosmetica, eccellenza agroalimentare, ristorazione, turismo (flussi e indotto infrastrutturale specifico), elettronica e sicurezza, serricoltura, florovivaistica e piantumazione, ambiente ( trattamento rifiuti, interventi di bonifiche ambientali, potabilizzazione ecc.), energie alternative, sicurezza attiva e passiva, formazione. Si può con certezza affermare che è stata una giornata proficua e ricca di argomenti interessanti per la ventina di aziende partecipanti, un punto di partenza per aprire nuovi orizzonti e valutare nuove opportunità di sviluppo”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti