Commenta

Fuga a folle velocità
Carabinieri inseguono Audi TT
rubata a imprenditore,
ma i malviventi si dileguano

Lungo inseguimento a folle velociatà nella notte lungo la 472 da Pandino fino a Gessate. I carabinieri del nucleo radiomobile impegnati nel pattugliamento del territorio per prevenire furti hanno scorto un’Audi TT nera che accortasi della pattuglia aveva fatto inversione iniziando la lunga fuga.
Un inseguimento di chilometri fino a Gessate dove i malviventi sono riusciti a dileguarsi. Dagli accertamenti il coupé è risultato rubato lo scorso settembre dalla villa di un imprenditore di Sassuolo. L’uomo era stato derubato mentre dormiva con la moglie. I malviventi erano entrati nella sua villa forzando la porta d’ingresso e senza svegliare lui e la moglie erano riusciti ad entrare in camere e a rubare orologi, bracciali, anelli ed altri gioielli. Poi avevano visitato le altre stanze della casa, sradicando prima la cassaforte che conteneva gioielli, contanti per circa 6mila euro e documenti e poi fuggendo con due auto: l’Audi TT e una Range Rover bordeaux. La Range Rover era stata ritrovata il giorno successivo senza chiavi, senza cassaforte e con il baule e il paraurti posteriore danneggiato.
La cassaforte era invece stata ritrovata a Opera dalla polizia municipale. All’interno ancora i documenti.
All’Audi, tutt’ora ricercata, risultano contestate decina di infrazioni del codice della strada per alta velocità, rimediate da tutor e autovelox in varie province lombarde dalle 23,30 alle 2,30 della notte del furto nell’abitazione di Sassuolo. La stessa notte i carabinieri di Scandiano (RE) avevano inseguito senza riuscire a fermala, un’Audi nera, forse la stessa, dopo un furto in un’altra villa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti