Ultim'ora
Un commento

Tra autisti e Agi è rottura
Sciopero confermato: bus
fermi 24 ore il 13 gennaio

Il 2014 dei trasporti si apre con uno sciopero. Una protesta massiccia degli autisti di Autoguidovie che incroceranno le braccia per ben 24 ore il prossimo 13 gennaio. Inizialmente previsto per il 15 gennaio, lo stop agli autobus invece avverrà due giorni prima. A nulla sono serviti i tentativi di dialogo portati avanti dalle Rsu dell’azienda, i rapporti tra lavoratori e dirigenza rimangono di totale rottura.
“Dopo lo sciopero dello scorso 10 dicembre che ha avuto una massiccia partecipazione da parte di tutto il personale, nulla è stato attivato dall’azienda per scongiurare altre proteste”, si legge nel comunicato a firma dei rappresentanti sindacali.
I motivi ormai sono noti: mancato rispetto delle relazioni industriali, taglio di alcune indennità legate a mansioni effettuate dagli autisti, tempi di percorrenza troppo stretti che costringono gli autisti, non solo a correre, ma anche a saltare le pause ai capolinea. A questo si aggiunge la diminuzione del salario dovuto al nuovo contratto provinciale del Trasporto pubblico locale.
Una serie di disagi e atteggiamenti che hanno portato i sindacati a proclamare un nuovo sciopero, oltre che a mettere in atto altre forme di proteste come la restituzione dei telefoni aziendali e lo stop alle vendite dei biglietti sugli autobus.
Allo stesso modo le Rsu continueranno a cercare il dialogo con l’azienda e con la Provincia.
“È evidente – spiegano – che in questa fase il personale si atterrà solo ai propri compiti, in modo che risulti chiaro al gruppo dirigente che per mandare avanti un’azienda c’è necessità di tutti gli interlocutori, pensare che sia sufficiente l’opera dell’amministratore delegato e dei direttori a far funzionare un’azienda che eroga un servizio pubblico è assurdo”. Quindi la richiesta di una riapertura di dialogo e di un interessamento da parte delle istituzioni, per evitare nuove forme di protesta future. Per ora stop agli autobus per 24 ore consecutive il 13 gennaio con il solo rispetto delle fasce di garanzia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti