Cronaca
Commenta

Botte e minacce alla madre
Cremasco finisce in manette
Con la violenza otteneva soldi e ori

Botte, offese, maltrattamenti fisici e morali. Questo era obbligata a subire e sopportare una donna da suo figlio. Questo ha dovuto subire fino ad oggi, quando gli agenti del commissariato hanno messo le manette ai polsi del giovane e lo hanno condotto in carcera a Cremona.
Non nuovo a questo genere di violenze nei confronti della mamma, M.P. 28enne, cremasco, era già stato denunciato e allontanato dalla casa familiare lo scorso febbraio del 2011 e infine condannato a due anni di reclusione a giugno dello stesso anno. Ma questo non ha fermato il 28enne che, una volta uscito dal carcere lo scorso giugno, ha ricominciato a vessare la madre, picchiandola, chiedendole denaro in continuazione e sottraendole oggetti in oro. Questo fino ad oggi pomeriggio, quando gli uomini della squadra anticrimine del commissariato lo hanno di nuovo condotto in galera.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti