Commenta

Edilizia sostenibile, via al corso a Pacioli
Dalla Regione arrivano 563mila euro

Edilizia sostenibile, al gennaio via al corso al Pacioli. La notizia arriva dalla Regione Lombardia che ha finanziato il corso per Tecnico superiore nel campo dell’edilizia sostenibile proposto dall’istituto Pacioli di Crema. Dal Pirellone arriveranno 563mila euro per finanziare il progetto proposto dall’istituto di via Delle Grazie, capofila di una Fondazione che comprende aziende del settore edilizio, il Dipartimento di Tecnologie dell’Informazione dell’Università degli Studi di Milano, il Comune di Crema, il collegio dei Geometri di Cremona e la Fondazione Geometri Italiani.
Esprime la propria soddisfazione Carlo Malvezzi, consigliere regionale del Nuovo Centrodestra: “L’istituto Pacioli ha investito sulla formazione che interessa un settore nuovo e in crescita; Regione Lombardia ne ha riconosciuto la lungimiranza e ha premiato questa scelta”. La filiera dell’edilizia sostenibile, ha precisato Malvezzi, “è sicuramente uno dei settori trainanti nell’ambito delle costruzioni. Se consideriamo che il mercato tradizionale dell’edilizia è ormai da anni in declino, il nuovo modo di costruire ispirato ai principi della sostenibilità e del basso consumo energetico apre a spazi di mercato importanti, la cui dimensione crescerà nei prossimi anni, favorendo nuove opportunità di lavoro per imprese e dipendenti”.
Il corso avrà durata biennale e prenderà avvio a gennaio 2014. Malvezzi ha ricordato che la proposta del Pacioli non nasce a caso, ma “si basa su una ricognizione dei fabbisogni formativi delle imprese cremasche realizzata da Reindustria, da cui, appunto, emerge la necessità di sviluppare la formazione di tecnici specializzati in edilizia eco-compatibile ed in particolare nelle tecniche relative all’efficienza energetica”.
Il finanziamento regionale rappresenta, dunque, “un incentivo ad investire in un settore emergente – conclude Malvezzi – e, al tempo stesso, una possibilità lavorativa per tanti giovani attraverso una specializzazione approfondita e mirata”.
Il corso durerà due anni e sarà valido per il calcolo dell’anzianità di servizio ai fini dell’iscrizione in Camera di Commercio come Responsabile Tecnico nell’Albo delle imprese installatrici.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti