Commenta

Sì della Regione
al corso tecnico
superiore in cosmesi

Sì della Regione all’IFTS, corso di istruzione e formazione tecnica superiore, ‘Tecnico di industrializzazione del prodotto e del processo’ nel settore della cosmesi. Il progetto è finalizzato alla formazione di esperti di tecniche di industrializzazione legate al mondo della cosmesi, sostenendo l’inserimento dei giovani diplomati e qualificati in questo ambito. Un percorso a tutto tondo sulla cosmesi, dalle sostanze al managment, ideato dalle aziende Sogecos e Ancorotti SpA in collaborazione con l’Istituto Galilei di Crema. Soddisfatta l’assessore provinciale all’Istruzione Paola Orini: “Un progetto strategico per il territorio in un settore che non è in crisi”.

“Ancora un investimento sulla specializzazione rivolta ai giovani per formare, sul nostro territorio, i tecnici del futuro”. È il commento di Carlo Malvezzi, consigliere regionale del PdL.

Nella graduatoria pubblicata dal Pirellone, il percorso ha ottenuto un punteggio di 66,5 (superiore al minimo di 60) e un finanziamento di 117.000 euro su un valore complessivo di 150.000. “Si tratta di un risultato importante – commenta Malvezzi – che rafforza il nostro territorio nei settori produttivi in cui è più forte”.

Anche Renato Ancorotti, ideatore del progetto, proprietario della Ancorotti Spa oltre che consigliere comunale del Pdl a Crema, sottolinea la bontà del riconoscimento regionale: “Due terzi della produzione cosmetica di make up provengono dall’Italia e in particolare dalla Lombardia e dal Cremasco. Questo la dice lunga sull’eccellenza del nostro territorio”. Le aziende cremasche del settore cosmetico esprimono da tempo la necessità di “personale già formato e qualificato, in grado di capire e parlare il linguaggio cosmetico e di avere una minima conoscenza degli strumenti utilizzati in azienda”, spiega sempre Ancorotti.

Il corso, che dovrà partire entro gennaio 2014 e concludersi entro il 31 ottobre dello stesso anno, garantirà, precisa il consigliere Malvezzi, “uno sbocco occupazionale quasi certo ai ragazzi che vi parteciperanno. Non solo sul nostro territorio e in Italia, ma anche all’estero, in Germania e Corea soprattutto, dove il nostro Paese  è riconosciuto leader nella produzione di make up”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti